I cavalieri digitali dell’Apocalisse. - prof. Alessandro Panconesi

“La creazione di macchine intelligenti sarebbe il più grande evento della storia dell’umanità, purtroppo potrebbe essere anche l’ultimo” ammoniva lo scienziato Stephen Hawkins in una intervista alla TV di stato britannica.  La distruzione dell’umanità ad opera di macchine intelligenti che si ribellano al loro creatore è uno dei temi ricorrenti della fantascienza, da “2001 Odissea nello Spazio” a “Terminator” e recentemente anche grandi imprenditori di successo come Elon Musk e Bill Gates hanno fatto eco a queste preoccupazioni.
Questi sinistri vaticini sono riconducibili ai recenti straordinari successi della cosiddetta intelligenza artificiale. Un futuro che solo fino a pochi anni fa era pura fantascienza sembra adesso a portata di mano e la realizzazione di macchine intelligenti dotate di abilità superumane non appare più come una eventualità così remota. Come sempre gli sviluppi della scienza e della tecnologia presentano dei rischi, ma anche opportunità eccezionali e chi vivrà vedrà. Quello che è certo è che i recenti e repentini sviluppi nel campo della cosiddetta intelligenza artificiale stanno velocemente apportando cambiamenti profondi a tutti i livelli, economico, sociale, industriale, legale e chi più ne ha più ne metta.
In questo seminario discuteremo di questi importanti sviluppi.